Antefatti raccontano “Bene”

L’estate scorsa abbiamo organizzato una data con gli Antefatti e recentemente è stato pubblicato il video del singolo “Bene“, abbiamo quindi deciso di sentirci di nuovo con questa intervista per capire come stanno e farci raccontare il nuovo disco “Fango“.

Buona lettura.

Gli Antefatti nascono nel 2002 e dopo qualche cambio di formazione la line-up si è consolidata come power-trio punk rock nel 2008, come vi presentate a chi ancora non vi conosce?
Il miglior modo di presentarci a chi non ci conosce potrebbe essere semplice: “andate su YouTube e Spotify e ascoltateci !!”. Siamo una band che fa musica da molti anni e abbiamo attualmente quattro dischi all’attivo, abbiamo girato molto in Italia e speriamo di continuare a suonare ancora per molto.
Facciamo quel che facciamo per passione, se i primi dischi hanno un’influenza a livello di suoni molto punk rock il nostro ultimo album “FANGO” invece si avvicina più a quello che al momento viene definito indie-rock italiano. L’impronta, soprattutto dal vivo, rimane comunque quella di sempre!

“Agisci”, “È solo cadere con stile”, “La morte ci fa belli“ sono i titoli dei vostri primi tre dischi, “Fango” è il vostro ultimo lavoro, cosa rappresenta Fango per gli Antefatti?
FANGO per noi è un po’ come una piccola svolta, abbiamo lavorato diversamente nella scrittura dei testi ed abbiamo sicuramente messo molta più attenzione.
Possiamo dire di aver scritto, senza dubbio, come sempre un disco sincero e senza troppi giri di parole, ma sicuramente “FANGO” è un disco leggermente più introspettivo e dai toni più cupi rispetto ai precedenti; un lavoro per alcuni aspetti più maturo, che magari ha bisogno di un ascolto in più per essere capito al meglio.
Per quanto riguarda i suoni e la produzione generale ci siamo affidati a Emanuele Fusaroli che per anni ha lavorato con band come Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti, Management del Dolore Post Operatorio e molti altri ancora.

“Fango” è un disco che ha influenze dal punk rock al rock più contemporaneo. Chi e/o cosa vi ha ispirato nella stesura dei pezzi?
Sicuramente se siamo leggermente cambiati nel modo di comporre è perché sono cambiati in parte anche i nostri ascolti. Ci piacciono molto band come i MINISTRI, TEATRO DEGLI ORRORI, VOINA, GAZEBO PENGUINS.
Non abbiamo mai perso la passione per quello che è in parte il punk/hardcore: infatti “LA DITTATURA DEGLI ELEFANTI”, canzone del nuovo disco, riprende quei 200 BPM a noi sempre stati molto cari!!

“E ci credo quando dicono che il peggio dovrà arrivare” cantavate nel 2010, pare che nel 2019 il peggio sia arrivato. “Tatuarsi in faccia” può essere considerata la vostra risposta come reazione a tutto questo nulla che avanza?
Non siamo mai stato un gruppo politicizzato ma comunque spesso i nostri testi toccano temi sociali.
“Tatuarsi in faccia” è forse la canzone più distopica che abbiamo mai scritto: una fotografia di un modo fuori controllo e che ci appartiene sempre di più. Tutto il disco ha quel tipo di colore che si percepisce in questa canzone

Vi andrebbe di raccontarci un vostro aneddoto imbarazzante?
Ci troviamo di continuo in situazioni imbarazzanti…la peggiore è capitata a me (ndr Fausto, cantante/chitarrista) però senza dubbio!!
Ci eravamo appena fondati, ero poco più che un teenager, andavo a scuola di canto ma ho fatto solo due lezioni perché alla terza lezione la mia insegnante ha avuto un attacco di diarrea fulminante mentre mi stava spiegando alcune cose, quindi è corsa in bagno appena si è resa conto ma da quello che ho capito dai rumori in corridoio forse era troppo tardi.
Se non sono proprio il miglior cantante del mondo è perché non ho più fatto nessuna lezione da allora!!!

Arrivate da Terni, c’è fermento artistico in Umbria? Ci sono band della vostra zona che vorreste promuovere e farci conoscere?
L’Umbria ha bisogno non tanto di nuove band ma di più live club. Avere band valide senza avere locali validi serve a poco, non dico che proprio non ci sono ma sicuramente sono sempre di meno.
Un gruppo che vorrei promuovere della nostra zona? Mmmm fammi pensare…conoscete gli Antefatti!?
Senza ombra di dubbio vi consiglio loro (ahahaha).

Con l’uscita del nuovo disco “Fango” avete ripreso a girare l’Italia, quanto è complicato oggi trovare date fuori provincia in totale autonomia e ci sono posti “che avete nel cuore”?
Girare l’Italia suonando è sempre più difficile, come dicevo ci sono sempre meno locali (e non solo in Umbria),
Ma non si molla e si continua lo stesso!
Ci si sono zone sicuramente a cui siamo più affezionati ma non diremo quali, non vogliamo che poi chi non è nominato si offenda.
Della serie “se venite ai nostri concerti vuol dire che siete comunque il nostro pubblico preferito”!

Concludiamo con il nuovo singolo “Bene”, nel video raccontate un viaggio e nel testo parlate di catene, a cosa vi sentite legati in questo momento?
“Bene” è una canzone a cui siamo molto affezionati ed è sicuramente anche una delle più orecchiabili del disco.
È una canzone che in qualche modo vuole rassicurare e allo stesso tempo mettere in guardia, è come se dicesse “andrà tutto bene e se hai la sensazione di non essere veramente padrone della tua vita e non ti senti libero stai tranquillo è normale perché nessuno di noi è libero veramente.”
Il video è un viaggio apparentemente senza meta e poi si arriva in un luogo meraviglioso che è un traguardo immaginario. Il video parla di noi e di quanto il progetto Antefatti ci unisce.

Ringraziamo gli Antefatti per la collaborazione

Pubblicato da gasterecords

Distro, collaborazioni, interviste, concerti e capre. Goat music for goat people.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...